Close
impasto pizza lievito di birra (1)

impasto pizza lievito di birra (1)

Che ne dici di preparare una buona pizza fatta in casa? Puoi stenderla sottile, come piace a me, o anche più spessa, in teglia, per un risultato più morbido, e condirla secondo i tuoi gusti.

La pasta per la pizza è davvero molto semplice e veloce e ti assicuro che con questa ricetta otterrai una pizza saporita e croccante, come in pizzeria!

Il vantaggio? Conosci la qualità degli ingredienti che utilizzi, puoi dosare la quantità di sale a tuoi piacimento, puoi farcirla come desideri e… senza spendere un capitale!

Ecco la mia ricetta per la pasta per la pizza!

separatore

INGREDIENTI PER 4 PIZZE PICCOLE (22-24 cm sottile)

*Se desideri delle pizze grandi e morbide, con uno spessore maggiore, vi consiglio di raddoppiare le dosi.

 

  • 300 g di farina 0 per pizze e focacce
  • 200 g di farina manitoba
  • 300 ml di acqua tiepida
  • 7 g di lievito di birra disidratato o 25 g di lievito di birra fresco
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • 1 cucchiaino di zucchero semolato o di miele

 

PREPARAZIONE

  1. Ho sempre preparato la pasta per la pizza impastandola manualmente ma, se possiedi una planetaria, puoi usarla per impastare la pizza, montando il gancio a uncino e impastando ad una velocità media. L’ordine degli ingredienti da inserire è il medesimo.
  2. Disponi le farine in una ciotola capiente, aggiungi il lievito di birra disidratato e lo zucchero (o il miele) iniziando ad impastare con metà dell’acqua indicata in ricetta. L’acqua dovrà essere preferibilmente tiepida. Se preferisci adoperare il lievito di birra fresco, dovrai dapprima scioglierlo in acqua tiepida e poi aggiungerlo alle farine.
  3. Sciogli il sale nella restante acqua. Io di norma ne metto poco, ma è possibile aumentarne la quantità fino a 10 grammi. Versa l’acqua salata nell’impasto e continua ad impastare aggiungendo, infine, l’olio. Questa operazione è molto importante, il sale va sempre aggiunto separatamente dal lievito e, in questa fase dell’impasto, non deve mai entrare in contatto diretto con quest’ultimo, poiché lo disattiva.
  4. Lavora la palla ottenuta a lungo ed energicamente, per circa 10 minuti, sbattendola sulla spianatoia.
  5. Quindi trasferiscila in una ciotola di vetro capiente e leggermente unta, e coprila con un canovaccio. Lascia lievitare la pasta per la pizza in luogo tiepido e privo di correnti d’aria fino al raddoppio. Ci vorranno circa due ore, a seconda della temperatura ambientale (in estate, ad esempio, la lievitazione di norma è più veloce).
  6. Una volta raddoppiato l’impasto, dividilo in pagnotte, incidile a croce con un coltello dalla lama affilata, e lasciale lievitare ancora per circa 30 minuti.

impasto pizza lievito di birra (2)

7. A questo punto, puoi stendere le tue pizze, oppure lasciar maturare le pagnotte in frigo per tutta la notte, coperte con della pellicola trasparente, e avendo l’accortezza di estrarle dal frigo almeno due ore prima della cottura delle pizze. Le pagnotte così conservate possono restare in frigo per 24 ore.

8. Quindi, stendi le pizze con le dita o con un mattarello, a seconda dello spessore che si vuole ottenere, infarinando la spianatoia. Lascia riposare le pizze una decina di minuti, quindi condisci a tuo piacimento.

9. Ti ricordo che la mozzarella andrà aggiunta a metà cottura, e non insieme agli altri ingredienti, altrimenti si seccherà o brucerà.

10. Cuoci in forno statico al massimo della potenza (250-300 gradi) per pochi minuti, oppure in forno a legna, se hai la fortuna di possederlo!

Print Friendly