Close

Torta Pandoromisù

Pandoromisù torta 2016 (2)

Pandoromisù torta 2016 (2)

Una ricetta per gustare il tuo dolce natalizio preferito… con un tocco di dolcezza in più!

Ogni Natale, in famiglia si riaccende la diatriba: pandoro o panettone? Certo, quando si tratta di prodotti di elevata qualità come quelli del signor Balocco, ogni scelta è buona, anzi buonissima! Ma per rendere originale il tuo pandoro, quest’anno ti consiglio di provare la ricetta della mia torta Pandoromisù, un tiramisù alternativo preparato con una base di pandoro al posto dei classici savoiardi e una corposa crema di mascarpone con uova pastorizzate, per consumare in tutta sicurezza uno dei dolci italiani più amati!

Ecco come procedere!

separatore natale new

Torta Pandoromisù

INGREDIENTI PER 8 PERSONE

  • 4 fette di pandoro classico
  • Per lo sciroppo di zucchero:
  • 114 g di zucchero semolato
  • 34 g di acqua
  • Per la crema al mascarpone:
  • 4 tuorli medi
  • (sciroppo di zucchero a 121 °C)
  • 500 g di mascarpone

Per la farcitura e la decorazione:

  • 5 tazzine di caffè zuccherato (eventualmente sfumato con del latte)
  • 500 ml di panna fresca zuccherata con 20 g di zucchero a velo
  • 50 g di cioccolato fondente grattugiato
  • Cacao amaro in polvere
  • Cubetti di pandoro e decorazioni natalizie di pandoro (stelle, alberelli), zucchero a velo

separatore natale new

PREPARAZIONE

  1. Sciogli lo zucchero in acqua. Pesa con precisione gli ingredienti e, se possiedi un termometro da cucina, misura la temperatura dello sciroppo: dovrà raggiungere i 121 °C. Capirai se lo sciroppo è pronto quando vedrai formarsi delle bollicine bianche in superficie (attenzione: lo sciroppo deve risultare liquido, se si supera la temperatura indicata risulterà più denso e cristallizzerà in fase di montatura dei tuorli! Ci vorranno un paio di minuti a fuoco medio!)
  2. Comincia a montare i tuorli con una planetaria (o frullino) e versa a filo lo sciroppo di zucchero a 121 °C per pastorizzarli. La temperatura dello sciroppo farà in modo di eliminare eventuali batteri presenti nelle uova crude (salmonella) e potrai così usare il preparato in tutta tranquillità e sicurezza. Continua a montare i tuorli per almeno 5 minuti, fino a che la crema non diverrà molto gonfia e spumosa e la ciotola risulterà fredda dall’esterno. Puoi raffreddare ulteriormente il composto in frigo prima di aggiungere il mascarpone.
  3. Aggiungi il mascarpone e amalgama bene a bassa velocità.
  4. Riposa la crema in frigo così risulterà più soda e compatta.
  5. Monta la panna ben fredda di frigo con lo zucchero a velo e riposa anch’essa in frigo fino al momento della decorazione.
  6. Taglia il pandoro a fette spesse un centimetro. Disponile in una pirofila da dolce e bagnale con caffè zuccherato e freddo. Puoi allungarlo anche con del latte.
  7. Arricchisci lo strato con cacao amaro e cioccolato fondente grattugiato e versa sopra di esso metà della crema al mascarpone.
  8. Prepara un secondo strato uguale al primo e completa con la restante crema al mascarpone.
  9. Ultima con cacao amaro, ciuffi di panna montata, cioccolato fondente grattugiato e decorazioni di pandoro spolverizzate di zucchero a velo.
  10. Riponi in frigo per qualche ora prima di gustare il dolce.
  11. Conserva il dolce in frigo per massimo due giorni.

separatore natale new

L’idea in più: puoi preparare anche delle gustose e pratiche monoporzioni intervallando gli ingredienti in bicchieri in vetro individuali! Divertiti a creare, col pandoro, nuove decorazioni per il tuo dolce, anche tridimensionali! Usa le formine per biscotti e dai libero sfogo alla tua fantasia! E per un gusto extra, bagna il pandoro con del rum o spezzetta all’interno del dolce i classici cioccolatini cuneesi con ripieno di cioccolato al rum, un’autentica delizia!

Aspetto le foto delle tue creazioni!

Pandoromisù torta 2016 (1)

Banner natale Balocco

 

 

Print Friendly