Close

Panini ai semi a lievitazione naturale

panini ai semi con lievito madre (1)

panini ai semi con lievito madre (1)

Il mio lievito madre

Ho ripreso a sperimentare con il mio lievito madre, che è ancora bello attivo nonostante, poverino, non lo tratti poi così bene! Questa volta ho voluto provare dei panini rustici ai semi, ideali da portare a tavola o da farcire, preparati in questo caso con dell’ottima farina tipo 2 macinata a pietra e lievito madre solido. Ecco come si preparano facilmente in casa!

panini ai semi con lievito madre (3)

separatore

Panini ai semi a lievitazione naturale

INGREDIENTI PER 4 PANINI GRANDI

  • 400 g di farina tipo 2 macinata a pietra
  • 300 g di acqua tiepida
  • 100 g di lievito madre rinfrescato da 3-4 ore
  • 50 g di mix di semi per panificazione
  • 1 cucchiaino di malto o di miele
  • 10 g di sale fino

panini ai semi con lievito madre (2)

Tutti i passaggi per prepararli

PREPARAZIONE

  1. Pesta i semi omega tre in un mortaio o, se non lo possiedi, con un mixer a lame.
  2. Sciogli il lievito madre rinfrescato da 3-4 ore in acqua tiepida, riducendolo allo stato liquido. Aggiungi al liquido ottenuto il malto (o il miele), il composto di semi pestato, il sale e infine la farina a più riprese.
  3. Amalgama con una forchetta, quindi impasta energicamente per almeno 15 minuti, anche con l’aiuto di una planetaria con gancio a uncino.
  4. Nel caso la tua farina avesse un grado di assorbimento minore, puoi aggiungere qualche cucchiaio di farina in più per raggiungere la giusta consistenza.
  5. Ottenuto un impasto liscio e omogeneo, mettilo a lievitare in una ciotola coperta con pellicola trasparente e in luogo tiepido per circa 3-4 ore.
  6. Trascorso questo tempo, stendi l’impasto formando un rettangolo, sgonfiandolo dell’aria della prima lievitazione. Crea delle pieghe a tre, dividendo idealmente il rettangolo di pasta in tre parti e sovrapponendo l’impasto, prima a destra, poi a sinistra. Questa operazione contribuirà ad infittire la maglia glutinica.
  7. Lascia lievitare un’altra ora con la piega rivolta verso il basso. Quindi, dividi la pasta in 4 parti (io ho ottenuto quattro filoncini medio-grandi), stendi la pasta di ognuno con il mattarello, tirandola bene, e arrotola la pasta su se stessa.
  8. Metti a lievitare su una placca da forno foderata con carta forno per 3-4 ore, coprendo con pellicola trasparente. La lievitazione dovrà preferibilmente avvenire in luogo tiepido e privo di correnti d’aria. Ideale è il forno spento con luce accesa.
  9. Trascorso il tempo di lievitazione, estrai la teglia dal forno e accendilo a 220 gradi, modalità statica.
  10. Giunto il forno a temperatura, inforna per circa 15-20 minuti, a seconda dei forni e della dimensione dei panini. Non tagliare il pane da caldo, ma attendi il suo raffreddamento. Per capire se è cotto, puoi bussare sul dorso dei panini: se il rumore è quello di un corpo cavo, significa che il pane è ben cotto. Raffredda su una gratella, poi farcisci a piacere. Per me bresaola, scamorza, valeriana e pomodoro! 😉

panini ai semi con lievito madre (4)

Print Friendly