Close

Mini Pavlova alla frutta

min pavlova orizz

Mini pavlova alla frutta (4)

Mini Pavlova alla frutta

Nonostante il nome possa trarci in inganno, la Pavlova non è una ricetta di origine russa, bensì un dolce australiano che sarebbe stato inventato alla fine degli anni ’20 del Novecento da un pasticcere di Wellington. Il dolce è stato da subito dedicato alla celebre ballerina Anna Pavlova. Che l’inventore di questa ricetta si sia ispirato proprio ai lievi tutù di tulle della danzatrice pietroburghese è una supposizione nient’affatto azzardata: una leggerissima base di meringa alla francese sormontata da una nuvola di panna montata viene decorata a piacere con un trionfo di profumata frutta fresca di stagione. L’accostamento della base dolce con l’acidità dei frutti rossi e degli agrumi fa di questo dolce un unicum nel suo genere. In versione monoporzione, è un dessert molto elegante e più pratico della torta classica da offrire ai tuoi commensali a fine pasto.

min pavlova orizz

INGREDIENTI PER 8 MINI PAVLOVA

  • 100 g di albumi
  • 200 g di zucchero a velo
  • 1 pizzico di sale
  • (Eventuale aroma vaniglia o limone)
  • 250 ml di panna fresca da montare
  • 50 g di zucchero
  • Decorazione: fragole, kiwi, more, banana, menta
  • (Eventuale gelatina o confettura chiara per spennellare la frutta)

 

PREPARAZIONE

  1. Per la meringa alla francese: monta gli albumi tenuti a temperatura ambiente con un pizzico di sale fino. Quando iniziano a schiumare, unisci, un cucchiaio alla volta, metà dello zucchero a velo. Continua a montare con una frusta elettrica o con planetaria fino ad ottenere una meringa lucida e omogenea. Incorpora infine lo zucchero restante, utilizzando una spatola. Trasferisci il composto in un sac à poche con bocchetta a stella e modella dei nidi di meringa direttamente su una placca da forno foderata con carta forno, disegnando dapprima la base circolare e poi raddoppiando i bordi esterni, come per un vol au vent.

Mini pavlova alla frutta (1)

2. Essicazione della meringa: lascia essiccare le meringhe in forno statico a 90 gradi per circa 3 ore. E’ consigliabile aprire lo sportello del forno ogni 30 minuti, giusto il tempo di far fuoriuscire l’umidità prodotta durante l’essicazione. Spegni il forno a cottura ultimata e lascia le meringhe in forno spento e caldo ancora per qualche tempo. In questo modo otterrai meringhe asciutte, friabili e per nulla gommose.

3. Decorazione: monta la panna con lo zucchero ed eventuali semini della vaniglia in bacca. Decora l’interno delle mini Pavlove con panna montata e frutta fresca a piacere. E’ possibile farcire queste tortine con crema diplomatica (2/3 di crema pasticcera e 1/3 di panna montata) oppure con crema pasticcera al limone o lemon curd. Se non si consumano subito, è consigliabile spennellare la frutta con uno strato sottile di gelatina per torte o una comune confettura di frutta chiara leggermente scaldata e passata al setaccio, perché i colori dei frutti non svaniscano con l’ossidazione.

Mini pavlova alla frutta (2)

Mini pavlova alla frutta (3)

Print Friendly