Close

Chantilly e diplomatica, le differenze

collage chantilly diplomatica

chantilly (1)

Chantilly o diplomatica? Nessun dilemma, ecco le differenze!

Ho notato che spesso tendiamo a confondere i nomi di due creme base della pasticceria: la crema chantilly e la crema diplomatica!

Le differenze sono evidenti e, anche se spesso si tende a chiamare chantilly l’unione di crema più panna montata, è esattamente il contrario: per chantilly si intende infatti una panna fresca montata aromatizzata alla vaniglia e zuccherata rispettando il rapporto 1:5 (1 parte di zucchero e 5 di panna), mentre per crema diplomatica una crema a base di crema pasticcera stemperata con della panna montata (di solito 1/3 di chantilly e 2/3 di crema pasticcera, ma la proporzione a volte può cambiare in base alla consistenza che volete donare alla vostra crema diplomatica).

Entrambe le creme possono essere adatte alla preparazione di dolci cremosi, per farcire bigné o anche per accompagnare i grandi lievitati natalizi!

collage chantilly diplomatica

separatore

Chantilly e diplomatica, le differenze

INGREDIENTI PER LA CREMA CHANTILLY

  • 250 g di panna fresca da montare
  • 50 g di zucchero a velo (o semolato)
  • I semi di una bacca di vaniglia

PREPARAZIONE

Aromatizza la panna con la bacca di vaniglia estraendone anche i semini con un coltellino. Tieni la bacca in infusione per alcune ore, refrigerando il contenitore in frigorifero. Filtra e monta la panna molto fredda unendo lo zucchero.

separatore

INGREDIENTI PER LA CREMA DIPLOMATICA

  • 250 ml di latte intero
  • 3 uova
  • 25 g di farina 00 o amido di mais
  • 75 g di zucchero
  • 180 ml di panna fresca
  • 20 g di zucchero a velo
  • Vaniglia in bacca

diplomatica (1)

PREPARAZIONE

Per prima cosa prepara la crema pasticcera: lavora tuorli, zucchero e farina setacciata in una ciotola; a parte, scalda il latte con la bacca di vaniglia; filtra il latte e uniscilo al composto di uova, rimetti poi sul fuoco per addensare la crema pasticcera. Trasferisci la crema in una pirofila con pellicola a contatto, quindi lasciala raffreddare completamente. Poi, monta la panna con lo zucchero a velo e incorporala, con movimenti dal basso verso l’alto, alla crema pasticcera.

Print Friendly